Archive for November, 2008

Qualcuno spia il nostro cellulare?

Thursday, November 27th, 2008

(photo credits: gruntzooki)

Nel post “Come spiare un cellulare per intercettare chiamate e SMS” si è parlato di come mettere sotto controllo un telefono cellulare con mezzi tanto semplici quanto efficaci, ma che di certo non sono quelli utilizzati da professionisti o dalle Forze dell’Ordine.

Visto che la tecnologia di sorveglianza presentata si basa sull’installare un software sul dispositivo (cellulare) da spiare basta un po’ di logica e scaltrezza per accorgersi della sua presenza.

Come abbiamo visto il cellulare spiato riceve i comandi via un canale di controllo che utilizza gli SMS e il software spia si occupa di nascondere tali messaggi alla vista dell’utente.

Quindi semplicemente togliendo la scheda SIM da un cellulare e mettendola in un altro che si considera “pulito” si può verificare la presenza di un canale di controllo verificando che in un intervallo temporale ragionevolmente lungo (qualche giorno) arrivino dei messaggi strani e incomprensibili, in tal caso questi rappresentano dei comandi rivolti al software spia del cellulare da cui è stata tolta la scheda SIM.

Un altro modo per verificare la presenza di un canale di controllo o un canale utilizzato per la trasmissione dei dati intercettati è verificare accuratamente il proprio traffico telefonico.

Tutti gli operatori di telefonia mettono a disposizione nei loro siti un pannello di controllo dove è possibile avere un rapporto dettagliato del traffico voce e dati corrispondente al proprio numero telefonico.

Se verificando tali tabulati si notano addebiti per SMS o MMS che non si ricorda di aver inviato o la presenza di SMS, MMS o telefonate che non si ricorda di aver ricevuto, questa potrebbe essere l’evidenza di un canale di controllo.

Alla fine c’è ben poca tecnologia e molta astuzia in queste tecniche di “controspionaggio”, come sempre la mente è la miglior arma.

Cinema: 007 Quantum of solace

Friday, November 21st, 2008

007 – Quantum of solace: Ormai tradito dalla donna che amava 007 deve resistere all’impulso di trasformare ogni missione in una guerra personale ma ora ha l’occasione di smarcherare l’organizzazione che la ricattava.
Non male anche se mi aspettavo un film più coinvolgente.
Citazione: “Non mi soffermo sul passato, e non dovrebbe farlo neanche lei”
Citazione: “Ma capisco che quando si è giovani sembra cosi facile distinguere fra il male e il bene. Però poi invecchiando divente più difficile. I cattivi e gli eroi si confondono fra loro”
Citazione: “Tu non hai dovuto mantenere segreti tanto a lungo quanto me”
Citazione: “Dicono che si è giudicati dalla forza dei propri nemici”
Citazione: “Ci vuole carattere per ammetere di avere sbagliato”
Citazione: “C’è qualcosa di orribilmente efficiente in te” “E’ un complimento?”
Citazione: “Quando non si distingue tra amici e nemici è ora di ritirarsi”

Content separation: lab.lonerunners.net

Sunday, November 16th, 2008

(photo credits: Cyb3rbl@ck)

Per rendere più ordinato e più facilmente leggibile questo blog ho deciso di separare tutti i contenuti riguardanti la sicurezza informatica e la ricerca in un’altra sezione, precisamente un dominio chiamato lab.lonerunners.net.

Le notizie più importanti saranno comunque commentate qui in italiano.

Tutti post in inglese e quello che io chiamo pillole di sicurezza informatica o security drugs da oggi avranno quindi una nuova casa, che potete visitare su lab.lonerunners.net oppure seguire via RSS feed.

Cinema: Babylon A. D.

Monday, November 10th, 2008

Babylon A. D.: In un imprecisato futuro, in un mondo distrutto da guerre e inquinamento, un mercenario deve trasferire una monaca dalla profonda Russia e New York.
Tratto dal romanzo Babylon Babies di Maurice Dantec si e` rivelato un bruttissimo film di fantascienza.
Citazione: “Salviamo il pianeta. Ogni volta che leggevo quello slogan sugli adesivi delle macchine mi veniva da ridere. Salviamo il pianeta. A che scopo? E da cosa? Da noi stessi? La vita e` semplice, uccidere od essere uccisi.Non immischiarsi mai e finire sempre il lavoro. E` il codice dei sopravvissuti. Il mio codice. E funziona alla grande, finche non arrivi al giorno in cui devi fare un scelta, la scelta che ti cambia la vita, la scelta che fara` la differenza tra scappare e salvare qualcuno. Ho imparato qualcosa quel giorno, non puoi scappare sempre. Peccato che e` stato il giorno in cui sono morto”
Citazione: “Io di regola ne ho una sola: non mi rompa le palle. O la mollo dovunque siamo, e non le restera` altro che il suo culo da vendere, per tornare qui nel suo mondo perfetto”

Fai un corso su Ruby on Rails con qualche slide

Saturday, November 8th, 2008

Le slide qui sopra sono state pensate per un corso introduttivo di cinque giorni su Ruby on Rails, sono molto ben fatte e affrontano con vari esempi tutte le tematiche che uno sviluppatore Rails deve conoscere.

Rappresentano un ottimo punto di partenza per chi vuole imparare da solo Ruby on Rails.