Archive for September, 2006

Lol: Statistica interessante

Friday, September 29th, 2006

(Purtroppo e’ in dialetto triestino..)

Su questa pagina troverete i dati ufficiali dei vari
censimenti. Vi faccio cmq un riassunto molto esplicativo che riguarda
una razza in via d’estinzione nella nostra città: le babe!
L’età riguarda dai 20 ai 39 anni (detto anche target dal gergo popolare
risalente agli obiettivi dell’agente Itam Hunt di Missione
Impossibile!!!)
Nel 1951 all’età dei nostri nonni le babe erano in
46.383 e i muli 42.631. Ben 3.752 disponibili per tacconade fora via…
Da qua el detto de mio nonno "se stava mejo co se stava pezo"
1961 babe 41.627 muli 40.583 indi: 1.044 babe in avanzo che con tuta
probabilità una passada ghe la dava anche i nonni del 51 che iera za
abituai ai ritmi straordinari… la grande crescita del dopoguerra…
beata generazione de sopravvissuti
Nel 1971 babe: 38.493, muli:
38.431 vanzava per tacconade fora via solo 62… iera l’epoca dei
nostri genitori… el deto "iera fame ma se stava ben" xe
appropriato…
1981 babe: 33.982 muli: 34.407 le cose cominciano a
precipiatare nascono gli orchi (homo avvoltoius, gira per le osterie,
se incanfara come pochi e alla prima crisi el se presenta come valida
alternativa) Orchi: 363! Si canterà "cosa resterà di questi anni
ottanta…"
1991 babe: 33.769 muli: 35.372. Orchi: 1.603 (me ricordo
ben! no se bateva ciodo!)
e desso… gran carellata finale:
1999 babe 32.488 muli 34.753 manca 2.265 babe!!!
2000 babe 31.936 muli 34.155
orchi 2.219 xe el boom dei locai sempre carrighi…
2001 babe 31.275 muli 33.534 manca 2.259 babe al’appello… le se
la tira sempre de più!
2002 babe 30.016 muli 31.861 orchi: 1.845
2003 babe 29.352 muli 31.058 manca 1.706
2004 babe 28.478 muli 29.844 orchi: 1.366
2005 babe 27.574 muli 28.840 orchi: 1.266…
semo rivadi al capodanno
2005…. immaginè 1266 muli incanfarai che se rola per piazza unità in
zerca de babe che no xe… o pur a quel numero imprecisato de becchi
che condividi le scarse risorse con chi ga fame (anche se nol sà de
condivider gnente el cornuto)
E no stemo sperar nelle nove leve i dati
xe chiari! Anche fra i 0 e i 19 anni vanza 1.198 piccoli ometti imberbi
che no sa cossa ghe speta… l’unica speranza xe negli over 60… visto
che iera più babe za quela volta e che le vivi più a lungo cossa poderà
esser? Ve lo digo mi: 15.023 vecie rompicoioni che gira fra autobus,
case de riposo e casa tua!!! 15.000!!!!!
La matematica non è una opinione… single: armiamoci e partiamo che qua
no xe trippa per gatti!

Cool Xen Links

Friday, September 29th, 2006

Lol: Il vero informatico del 2006

Friday, September 29th, 2006

L’informatico dei tempi moderni.. Link

Lol: L’inferno

Friday, September 29th, 2006

Quella che segue è la domanda effettivamente posta a un esame di chimica
all’università di Maynooth (Irlanda): la risposta di uno degli studenti è
stata talmente… convincente che il professore non ha potuto trattenersi
dal presentarla ai propri colleghi e divulgarla in rete.

Domanda bonus:

L’inferno è esotermico (assorbe calore) o endotermico (perde calore)?

La maggior parte degli studenti ha risposto, rifacendosi alla legge di
Boyle, che il gas in espansione si raffredda e la temperatura sale con
l’aumentare della pressione, o cose del genere. Uno studente ha invece
svolto la seguente tesi:

Innanzitutto dobbiamo scoprire come si modifica la massa dell’inferno nel
tempo. Per fare ciò abbiamo bisogno di conoscere il numero di anime che
vagano nell’inferno e il numero di quelle che invece lo lasciano. Io sono
dell’opinione che si possa stabilire con un certo grado di certezza che le
anime che finiscono all’inferno non lo lasciano più. Di conseguenza nessuna
anima lascia l’inferno.

In riferimento alla questione di quante anime abitino l’inferno, possono
venirci in aiuto le visioni delle molte religioni esistenti. Secondo la
maggior parte di esse dobbiamo credere che si finirà all’inferno se non si
ha fede in esse. Poiché le religioni sono in concorrenza tra di loro, e
poiché non è possibile appartenere a più di una di esse dobbiamo concludere
che in ultima analisi tutte le anime finiranno all’inferno.

Se consideriamo il ritmo delle nascite e delle morti dobbiamo aspettarci che
il numero delle anime all’inferno sia in crescita esponenziale. A questo
punto prendiamo in considerazione il cambiamento delle dimensioni
dell’inferno. Poiché secondo la legge di Boyle il volume dell’inferno deve
espandersi in modo proporzionale alla crescita del numero delle anime,
cosicché temperatura e pressione dell’inferno rimangano costanti, abbiamo
due possibilità.

1. Se l’inferno si espande più lentamente del numero di anime che vi
arrivano, la temperatura e la pressione all’inferno cresceranno fino al
punto in cui l’inferno stesso collasserà.

2. Se invece l’inferno si espande più velocemente del numero di anime in
arrivo, pressione e temperatura diminuiranno fino al punto in cui l’inferno
si congelerà.

Ora, quale delle due?

Se consideriamo il pronostico di Sandra durante il mio primo anno
accademico, la quale disse "l’inferno si congelerà prima che io venga a
letto con te", e il fatto che ieri me la sono portata a letto, non può
trattarsi che della seconda ipotesi. Perciò sono convinto che l’inferno sia
endotermico e anzi che si sia già congelato.

A partire da questa tesi, secondo la quale l’inferno si è già congelato,
consegue che nessuna anima può più entrarvi e quindi l’inferno è scomparso.
Pertanto è rimasto solo il paradiso, il che prova l’esistenza di una entità
divina il che, tra l’altro, spiega il perché Sandra ieri sera abbia
continuato a gridare "Oddio! Oddio!".

Lo studente è stato l’unico a ottenere il massimo dei voti.

Vulnerability Type Distribution in CVE

Friday, September 29th, 2006

Qui trovate una bozza della distribuzione delle tipologie di vulnerabilita’ dal 2001 al 2006.